• CARTOMANZIA PROFESSIONALE
  • CHING
  • RUNE
Quanto ci influenza l’ascendente?
Quanto ci influenza l’ascendente?

Come andrà quest’anno? Sono un Leone, ascendente Cancro. Può esserci compatibilità tra una donna Vergine ascendente Scorpione e un uomo Pesci ascendente Sagittario? In poche parole: Quanto ci influenza l’ascendente?

Ormai, quando si parla di segni zodiacali, si tende ad aggiungere l’informazione del proprio Ascendente, per l’importanza che questa indicazione specifica riveste nel caratterizzarci e nel differenziarci dalla massa nata sotto il nostro stesso segno solare.

Ma cos’è esattamente l’Ascendente? Ed è davvero così importante?

Nel momento esatto della nostra nascita i pianeti si trovavano in una certa posizione. L’unica informazione certa che ognuno di noi ha riguarda il Sole, cioè il nostro segno di nascita. Se siamo nati il 15 dicembre il Sole si trovava in Sagittario, quindi siamo nati sotto il segno del Sagittario.

Tutti lo sanno, e chiunque ce lo può dire facilmente. Gli altri pianeti, dalla Luna a Plutone, si trovavano da un’altra parte, probabilmente in altri segni, e tutti andavano a formare la nostra mappa personale di nascita, più comunemente il nostro tema natale.


Che dire dell’Ascendente? Non è qualcosa di fisico che si trova da qualche parte, e allora cos’è?

Nel momento esatto della nostra nascita, e questa volta dobbiamo andare al luogo e all’ora specifica del giorno in cui siamo nati, una costellazione si stava affacciando all’orizzonte. Se fissiamo un punto all’orizzonte e guardiamo cosa c’è dietro quel punto nel cielo, per effetto della rotazione terrestre, ci apparirà sempre qualcosa di diverso.

Ora la domanda è: nel momento in cui siamo nati, se avessimo guardato quello stesso punto, cosa avremmo visto dietro? Il nostro Ascendente. Il segno che ascendeva, cioè che saliva all’orizzonte in quell’esatto momento; il primo segno che si affacciava al mondo. Ed è proprio questo il suo significato.

Se il Sole è il cuore della nostra personalità, l’Ascendente è come ci poniamo nei confronti del mondo. Entriamo in una stanza di sconosciuti nelle modalità del nostro Ascendente; stringiamo la mano per la prima volta a qualcuno utilizzando l’Ascendente.

L’Ascendente ci parla spesso di prime volte: come ci comportiamo il primo giorno di scuola? E il primo appuntamento con una persona che ci piace? Come affrontiamo una nuova esperienza?
Ma anche: cosa vogliamo mostrare agli altri? cosa vogliamo far vedere di noi stessi, chi vogliamo apparire? Sono tutte domande a cui è proprio l’Ascendente a dare una risposta.

L’Ascendente determina anche come veniamo percepiti dagli altri, la prima impressione che diamo alle persone. Può davvero essere la prima stretta di mano.
Solo dopo aver conosciuto meglio una persona, tendiamo a tirare fuori il nostro Sole, e se la persona entra in intimità con noi, potrebbe accedere anche alla nostra Luna. Ma l’Ascendente resta forse la parte di noi più accessibile al resto del mondo.


E’ importante leggere l’oroscopo del segno dell’Ascendente, oltre a quello solare? 

Certo. Ma allora perché non leggere anche quello del segno della Luna? Leggere solo l’oroscopo solare può essere riduttivo, ma ricordiamoci che il Sole rappresenta il cuore della nostra personalità, organizza e amministra le altre funzioni psicologiche, e avere un Sole che riceve ottimi influssi dagli altri pianeti rimane l’aspetto più importante da considerare quando si legge un oroscopo. Nulla vi vieta di leggere comunque anche oroscopo di Ascendente, e se volete, della Luna, e aggiungere un pizzico di personalizzazione alle vostre previsioni.

CONDIVIDI